VI INFORMIAMO CHE MARTEDÌ 14 AGOSTO E MARTEDÌ 28 AGOSTO NON SI EFFETTUERANNO SPEDIZIONI

Novità dal Mondo Açaitiamo
Goji e açai: le "bacche della vita" tanto amate dai vip Secondo una leggenda delle colline dell'Himalaya, durante la dinastia Tang, nel VII secolo, accanto a un pozzo scavato nei pressi di un tempio buddista c'erano delle viti che producevano piccole bacche rosse. Le bacche caddero nell'acqua per secoli e secoli: chi beveva l'acqua di quel pozzo era riconosciuta in tutta la regione per la sua giovinezza e vitalità. La fama delle bacche di Goji, che tuttora sono chiamate "i frutti della vita" dai tibetani, con il tempo si è estesa al punto che oggi il loro succo è una delle bevande più ricercate dalle celebrità. Il Goji è ricco di antiossidanti e polisaccaridi unici, che difendono il corpo dagli agenti inquinanti. Ed è anche un potente depurante del sangue, ricco di minerali e vitamine al punto da avere una quantità di vitamina C ben 500 volte maggiore di quella contenuta in un'arancia. Per questo la passione per il succo delle bacche rosse tibetane si sta diffondendo rapidamente: Kate Moss, Madonna, Misha Barton, Liz Hurley ne sono soddisfatte consumatrici. D'altra parte, è proprio quello britannico il mercato più appassionato dei nuovi succhi esotici, ai quali riconosce proprietà quasi taumaturgiche. In realtà, si tratta di frutti tradizionalmente consumati dai popoli più antichi del pianeta, ma scoperti solo recentemente nelle metropoli. Oltre al Goji, grande successo sta avendo anche l'Açai, un'altra bacca, stavolta di origine brasiliana, che cresce ed è consumata nella foresta amazzonica. Il succo delle bacche di Açai, che gli indigeni dell'Amazzonia consumano anche mescolato a quello di guaranà in una sorta di pozione energetica, avrebbe proprietà vasoprotettrici grazie ai suoi flavonoidi, che determinano anche il tipico colore viola delle bacche. E' inoltre ricco di ferro e steroli vegetali, che lo rendono un potente anticolesterolo. E una delle bevande più ricercate del momento, soprattutto sulle spiagge di Copacabana e dintorni, dove sono vendute anche da appositi "carrettini". Fonte: www.luxury24.ilsole24ore.com
13/03/2013
TORNA ALLE NOTIZIE
Torna su